La lettera di Petrarca all'amico Pandolfo

     

    Scrive il Petrarca all’amico Pandolfo Malatesta:

     

     […] Ho presso di me ancora molte altre poesie volgari di questo genere, in schede antichissime , e tanto consunte dal tempo che mi riesce a leggerle a stento. Da quelle schede, di tanto in tanto, quando mi capita un giorno di ozio, son solito trarre ora questo ora quel componimento, quasi per mio diletto personale; ma ci√≤ avviene di rado. Ed √® per questo che ho prescritto di lasciare degli spazi bianchi alla fine di ognuna delle due parti; se mi capiter√† di raccogliere altre poesie , te le mander√≤ senz’altro in un foglio a parte […].

    Materiali collegati
    Autori: 
    Schede: 

    Chiavi di VIVIT: