, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Senso (1954) di Luchino Visconti

    Arti
    La locandina del film. Fonte: Wikipedia

    Film del 1954, diretto da Luchino Visconti, tratto dall'omonimo racconto di Camillo Boito e sceneggiato dal regista insieme a Suso Cecchi d'Amico, Carlo Alianello, Giorgio Bassani e Giorgio Prosperi. Interpreti principali: Alida Valli, Farley Granger, Massimo Girotti.

    Sullo sfondo della terza guerra d'indipendenza, la contessa Sarpieri (Alida Valli) tradisce la causa della liberazione nazionale per amore di un ufficiale austriaco (Farley Granger). "Il film che si sarebbe dovuto intitolare Custoza, se il Ministero della Difesa e il Governo non avessero tacciato di disfattismo l'autore, impedito il montaggio originale, chiesto il taglio e la distruzione di alcune scene emblematiche compreso il finale con il soldatino austriaco che gridava piangendo "Viva l'Austria" nel giorno della grande vittoria contro l'esercito sabaudo, usa la novella di Camillo Boito, ma ne stravolge coscientemente i presupposti. [...] Il progetto ideologico di rilettura della Storia adottato da Visconti sulla scorta delle riflessioni di Gramsci e Alicata trova qui come in La terra trema (1948) una incarnazione di rara perfezione e lucidità, mentre il Visconti privato usa le vicende di Livia e Franz per mettere in scena il melodramma romantico della fine di una società e di un'epoca in cui riversa la propria inquietudine e consapevolezza" (G. Gosetti, Treccani, 2004). 

     

     

     

    Materiali collegati

    Chiavi di VIVIT: