"Genealogia deorum gentilium" ("Le genealogie degli dei pagani")

    Letteratura e teatro

    √ą un’opera di erudizione mitologica in 15 libri, scritta in latino: i primi 13 sono organizzati in base alla struttura delle famiglie degli dei pagani, gli ultimi due contengono un’esaltazione della poesia come fonte di verit√† e di salvezza.

    Boccaccio, che lavor√≤ a lungo alla Genealogia senza mai giungere alla stesura definitiva, si sofferma soprattutto sul significato allegorico dei miti, cio√® sui concetti morali e sui i preziosi insegnamenti nascosti dentro queste antiche e affascinanti  storie. I suoi riferimenti sono soprattutto Tusculanae e De natura deorum di Cicerone.

    Materiali collegati
    Autori: 

    Chiavi di VIVIT: