, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Classificazione delle frasi dipendenti

    Sintassi

    Le frasi dipendenti aggiungono una serie di informazioni che precisano il contorno di ciò che dice la frase reggente detta anche “principale” (che ha un’importanza solo strutturale ma non contiene necessariamente l’informazione “più importante”).

    Queste informazioni di contorno possono riguardare tipicamente cause, fini, circostanze di tempo, modalità, superamento di impedimenti, limitazioni, conseguenze, confronti. Per questo le frasi dipendenti si possono qualificare come causali, finali, temporali, modali, concessive, limitative, eccettuative, consecutive, comparative, ipotetiche.

     

    Il riconoscimento del loro valore avviene sulla base del significato che esprimono, a partire dal significato specifico che ha la congiunzione che le introduce: poiché, giacché, dato che sono tipiche congiunzioni che indicano una causa; quando, allorché sono tipiche congiunzioni che indicano una circostanza di tempo, ecc. (Qualche grammatica ne fa un abbondante elenco). Le frasi dipendenti introdotte da una congiunzione sono tipicamente esplicite.

     

    Le frasi dipendenti possono essere anche introdotte da una preposizione seguita da un infinito o presentarsi con il gerundio: in tal caso si definiscono implicite.

     

    Il senso che la dipendente esprime basta il più delle volte a farcela qualificare. Di ogni tipo, però, resta da studiare la composizione interna, specialmente per quanto riguarda il modo dei verbi: che può essere indicativo, congiuntivo o condizionale. Sono questioni non strutturali, ma semantiche.

    Chiavi di VIVIT: