, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Il congiuntivo e i connettivi - 1

Si usa il congiuntivo anche quando la frase subordinata è introdotta da alcuni connettivi subordinanti, ovvero da parole che uniscono una frase principale a una frase subordinata come:

  • sebbene, nonostante, benché, affinché, come se...

 

I connettivi possono essere di diverso tipo e alcuni hanno bisogno del verbo al congiuntivo, altri sono seguiti da un verbo all’indicativo, altri ancora possono essere seguiti dall’indicativo o dal congiuntivo a seconda della frase. Ne vediamo di seguito alcune categorie che vogliono il congiuntivo.

 

FINALI

Quando vogliamo indicare il fine, lo scopo della frase principale possiamo usare i connettivi finali.

I connettivi finali sono:

 

  • Perché

Ti lascio i soldi perché tu possa comprare il regalo per papà.

 

  • Affinché

Ti lascio i soldi affinché tu possa comprare il regalo per papà.

 

CONCESSIVI

Quando vogliamo introdurre un elemento non atteso rispetto al logico rapporto di causa-effetto tra la frase principale e la frase secondaria possiamo usare i connettivi concessivi.

I connettivi concessivi che vogliono il congiuntivo sono:

 

  • Sebbene/nonostante/benché/quantunque (formale)

Sebbene sia tardi, non ho voglia di andare a casa.

 

TEMPORALI

Tra i diversi connettivi temporali (quando, mentre, dopo...) la forma ‘prima che’ e ‘fino a che (non)’ o ‘finché (non)’ (quando hanno il significato di: fino al punto in cui…) vogliono il congiuntivo.

 

  • Prima che

Prima che il negozio chiuda passerò a comprare il regalo per Luca.

 

  • Fino a che/finché

Rimarrò con mia madre fino a che non stia bene.

 

MODALI

Tra i connettivi modali, ‘come se’ e ‘quasi’devono essere seguiti dal congiuntivo.

 

  • Come se/quasi

Mi ha parlato come se fosse stato arrabbiato