, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Esercizi

Riascolta, adesso, il brano di intervista.

 

Titolo: Intervista a Giovanni Agnelli

Programma: Mixer

Emittente: Rai Due

Data: 01/03/1984

Per gentile concessione di Rai Teche.

 

L’intervistatore Gianni Minoli si rivolge all’avvocato Agnelli iniziando spesso la frase con l’espressione senta, “mi ascolti”. Questa espressione è, in questo contesto, un connettivo pragmatico: essa serve a regolare i rapporti della comunicazione orale. Ti suggeriamo un insieme di funzioni che essa può svolgere, tra le quali una è errata. Quale?

  • Indica l’inizio del discorso
  • Richiama l’attenzione dell’interlocutore
  • Esprime stupore, incredulità, ecc.
  • Serve al parlante per prendere tempo

Minoli utilizza spesso un altro connettivo pragmatico: l’avverbio ecco. Ti suggeriamo un insieme di funzioni che essa può svolgere, tra le quali una è errata. Quale?

  • Indica l’inizio del discorso
  • Richiama l’attenzione dell’interlocutore
  • Esprime stupore, incredulità, ecc.
  • Serve al parlante per prendere tempo

I connettivi pragmatici possono presentarsi isolati, in coppia o in cumulo. L’avvocato Agnelli ricorre a due coppie di connettivi molto simili Mah vede e Mah sa. Ti suggeriamo un insieme di funzioni che Mah può svolgere, tra le quali una è errata. Quale?

  • Indica l’inizio del discorso
  • Richiama l’attenzione dell’interlocutore
  • Esprime stupore, incredulità, ecc.
  • Serve al parlante per prendere tempo

E quale la funzione di vede e sa? Anche in questo caso, individua la funzione errata.

  • Indica l’inizio del discorso
  • Richiama l’attenzione dell’interlocutore
  • Esprime stupore, incredulità, ecc.
  • Serve al parlante per prendere tempo

Esiste un altro gruppo di connettivi pragmatici, detto “interiezioni”; sono interiezioni oh, ah, ih, eh; oppure Fatto!, Bravo!, Fuori!, Dài! Andiamo!. Le interiezione possono esprimere anche lo stato emotivo del parlante: sorpresa, rabbia, avversione (cioè, fastidio), incredulità, ecc. Il loro significato può variare ed è determinato soprattutto dal contesto. Nel seguente brano dell'intervista ci sono due interiezioni, una delle quali ricorre due volte: Sei in grado di individuarle?

 

M.: Ecco, ma allora qual è l’errore più clamoroso che ha fatto nella scelta di una persona, appunto.

 

A.: Ah beh, questi ne ho fatto più d’uno, ma non vorrei dirle quali perché riguarda terze persone, non le voglio toccare.

 

[...]

 

M.: Ecco, ma c’è qualcosa che invidia a chi si è fatto da solo?

 

A.: Beh, chi si è fatto da solo ha certamente una vita più avventurosa, una vita di maggiori rischi e più avventurosa, ma io… mi faccia pensare a cosa non invidio a quelli che si sono disfatti da soli, quanti ce ne sono.