, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Grammatici (I)

Grammatici (I)

Frontespizio del Dialogo intitulato del Castellano, nel quale si tratta de la lingua italiana (Vicenza, Tolomeo Ianiculo, 1529), di Gian Giorgio Trissino (Vicenza, 1478 - Roma, 1550). Letterato e diplomatico della corte papale, nella "questione della lingua" il Trissino occupò una posizione originale proponendo una lingua genericamente "italiana", anche se di base toscana. Tentò di razionalizzare la rappresentazione grafica delle vocali italiane. Scoprì, tradusse e pubblicò (1529) il De vulgari eloquentia di Dante. Compose tragedie e rime.

 

Fonte: Biblioteca dell'Accademia della Crusca.

Materiali collegati