, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Classificazione generale dei verbi predicativi secondo la loro "valenza"

    Sintassi

    Tutti i verbi predicativi possono essere classificati, in base alla loro valenza, in 5 tipi: zerovalenti, monovalenti, bivalenti, trivalenti e tetravalenti.

     

    zerovalentiGli zerovalenti sono quei verbi che in italiano e in altre lingue non hanno argomenti, nemmeno l’argomento soggetto, e per questo sono tradizionalmente chiamati “impersonali”: sono i cosiddetti verbi atmosferici piovere, nevicare, grandinare e altri, che rappresentano compiutamente i rispettivi fenomeni, senza bisogno di affiancare un soggetto alle forme verbali. Piove, nevica, grandina sono espressioni già di senso compiuto, quindi sono vere e proprie frasi. Es. Piove

     

    monovalentiI monovalenti hanno solo l’argomento soggetto, es. sbadigliare, tossire, russare, nascere, morire, vivere (nel senso puro di ‘essere in vita’), splendere, brillare, scoppiare, abbaiare, miagolare, vagire, starnutire, ecc. Es. Luigi sbadiglia

     

    I bivalenti, che hanno un secondo argomento oltre al soggetto, si possono distinguere anche in base alla reggenza diretta o indiretta:

    • verbi come pulire, sporcare, tagliare, amare, odiare, leggere, scrivere, dipingere … hanno il secondo argomento diretto;

    • verbi come giovare, piacere, spettare, andare (nel senso di ‘dirigersi verso un luogo’) hanno il secondo argomento indiretto.

     

    Verbi bivalenti:

    • argom. soggetto e un argomento diretto; es. Mario pulisce i vetri (passivo: I vetri sono puliti da Mario)
    • argom. soggetto e un argomento indiretto; es. Lo sport giova alla salute

    bivalenti 1bivalenti 2

     

    I trivalenti, oltre al soggetto possono avere:

    • un secondo argomento diretto e un terzo indiretto: come regalare, già visto, e dare, attribuire, dire, dichiarare, inserire, mettere, collocare …
    • due argomenti entrambi indiretti: andare (nel senso di ‘muoversi da un luogo all’altro’); passare, es. passare dalla tranquillità alla disperazione.

     

    Verbi trivalenti:

    • argom. soggetto, un argomento diretto e uno indiretto; es. Gli amici regalano un libro a Giulia (passivo: Un libro è regalato dagli amici a Giulia)
    • argom. soggetto e due argomenti indiretti; es. Questo autobus va dalla stazione al centro

    trivalenti 1trivalenti 2

     

    tetravalentiI tetravalenti oltre al soggetto hanno un secondo argomento diretto e due argomenti indiretti: tradurre, trasferire, spostare qualcosa da ... a…

     

    Verbi tetravalenti:

    argom. soggetto, un argomento diretto e due indiretti; es. Maria traduce romanzi dal russo al danese (passivo: romanzi sono tradotti dal russo al danese da Maria)

     

    Complessivamente si hanno, dunque, 7 classi di verbi predicativi.

    Chiavi di VIVIT: