, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Cabiria (1914) di Giovanni Pastrone

Arti
Un poster del film "Cabiria". Autore: N. Morgello, 1914. Fonte: www.loc.gov

"Cabiria" è un film muto del 1914, prodotto da Italia Film e diretto da Giovanni Pastrone, con didascalie scritte da Gabriele D'Annunzio. È il secondo kolossal della storia del cinema ("Quo Vadis?" di Guazzoni è il primo) ed è il più famoso film italiano del cinema muto. "Assolutamente innovatore per l'uso espressivo della panoramica e del carrello (secondo un procedimento brevettato dallo stesso Pastrone due anni prima), che permettono di costruire inquadrature e sequenze su grandi volumi e ariose linee prospettiche, infondendo alle immagini un dinamismo sorprendente per i tempi". Il film introdusse la figura di Maciste, futuro mito del cinema italiano interpretato da Bartolomeo Pagano.Tra gli altri interpreti: Letizia Quaranta, la piccola Catena, Italia Almirante Mazzini, Umberto Mozzato, Gina Marangoni, Dante Testa. Ildebrando Pizzetti compose "La sinfonia del fuoco" per le scene dei sacrifici umani, mentre il resto dell'accompagnamento musicale fu adattato da Manlio Mazza che diresse l'orchestra anche la sera della prima proiezione pubblica il 18 aprile 1914, al Teatro Vittorio Emanuele di Torino. David W. Griffith, uno dei padri della "settima arte", vi si ispirò per la realizzazione del celebre "Intolerance" (1916).

 

Fonte: Dizionario dei film, a cura di P. Mereghetti, Baldini & Castoldi, Milano, 1995

 

 

Materiali collegati

Chiavi di VIVIT: