, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

5.4. 1947: Lettera di un lucano emigrato negli Stati Uniti alla famiglia

    Emigrazione e lingua italiana nel mondo

    Il sito web Lucanianet dedica una sezione a Storie di immigrazione; in particolare, alcune pagine sono intitolate Righe nostalgiche di emigranti, e contengono una serie di lettere di lucani emigrati ai propri cari.

     

    North Tonawanda N.Y. 8/12/47

     

    Caro Cugino

    Con piacere ò letta la tua lettera e ne godiamo tutti sapere che siete in buona salute e che anche tua figlia va migliorando.

    Contento che a vete ricevuto il pacco e ne sto preparando u naltro. O ritardato unpo a scrivere che o dovuto farmi loperazione per hernia e capirai che i giorni passano. Ma ora sto molto meglio e colla iuto di Dio mi sono liberato di tale in comodo.

    Terimetto 2 dollari, cosi per le feste del Santo Natale berrai alla nostra salute. sono dolente di non potere mandare di più, ma speriamo che non vado in contro a daltre spese che non mi dimenticherò mai. Di noi Rosa e Maria Giovanna stanno bene. Ma sai che la vecchiaia li tiene ristretti. Ma noi ci vediamo e vi ricordiamo sempre.

    Non spendete mandandomi le lettere per via aria dato che ora costano 87 lire una settimana prima e una dopo non fa gente.

    Io ve le mando perche noi paghiamo 15 soldi; ma voi 87 lire non vi conviene.

    Noi tutti bene e vi auguriamo le buone Sante feste Natalizie saluti dalle mie figlie e da Angelo tanti donni sempre tuo affmo

     

    Cugino

    Vincenzo

     

     

     

    Saluti e Buone Feste al nostro nipote Giuseppe e famiglia

    Augurando che la Italia ritorna alla pace e al buon Ordine.

     

    Rte: Vincenzo Salinardi