, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Esercizi

Gianni Mura afferma che il Giro d’Italia nei paesi del Sud era vissuto come qualcosa a metà tra “la festa di paese e la processione pagana”. Che cosa vuol dire esattamente?

  • Che il Giro era seguito in processione da tutto il paese.
  • Che il Giro era vissuto dalla popolazione come una festa religiosa.
  • Che il giro era vissuto con uno spirito un po’ religioso e un po’ pagano.

Secondo Felice Gimondi cos’è che rende il Giro d’Italia la corsa più importante per un ciclista italiano:

  • Il fatto che si disputi sul territorio nazionale e che porti il ciclista a conoscere il suo paese con le sue diversità.
  • Il fatto che si svolga nel mese migliore per il ciclismo, maggio.
  • Il fatto che sia molto popolare e seguito dal pubblico italiano.

Il vincitore del primo Giro d’Italia, Luigi Ganna, ricevette in premio poco più di 5000 lire. Qual era lo stipendio mensile del direttore della corsa Armando Gognà e del direttore della Gazzetta dello Sport, Costa Magna?

  • Guadagnavano 1000 lire.
  • Guadagnavano 120 e 150 lire.
  • Guadagnavano 200 e 250 lire.

Le prime edizioni del Giro d’Italia erano più o meno faticose di quelle attuali?

  • Più faticose, poiché c’era molta più salita.
  • Più faticose, perché erano molto più lunghe: duravano dalle dieci alle dodici ore.
  • Meno faticose, perché c’era meno competizione.

Che marca di bicicletta usava Luigi Ganna, quando vinse il primo Giro d’Italia?

  • Una Dunlop.
  • Un'Atala.
  • Una Bianchi.

Chi fu il primo “campionissimo” del ciclismo italiano?

  • Luigi Ganna.
  • Costante Girardengo.
  • Sante Pollastri.