, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Esercizi

Leggi la trascrizione di parte dell’intervista che hai appena ascoltato:

 

Ettore Bugatti a Vienna (1903)«Piero Ferrari: In verità, quando Enzo Ferrari ha costruito la prima Ferrari, nel 1947, eh? In Italia cosa succedeva? Si progettava la vespa, la lambretta, il mosquito (motorino ausiliario per le biciclette): e lui [ripresa anaforica con pronome personale] ha progettato una vettura da competizione a dodici cilindri. Cioè, siamo su una visione del mondo completamente diversa. Però è stato l’unico, forse, ad avere questa visione ed è stata vincente. Mio padre [ripresa anaforica mediante riformulazione linguistica (perifrasi)] era indeciso su che nome dare alla prima automobile che aveva progettato. E mia madre gli [ripresa anaforica con pronome personale] disse, semplicemente: “Mah, chiamala Ferrari: lo ha fatto anche Bugatti”. Mio padre [ripresa anaforica con pronome personale] aveva un grande rispetto per Bugatti, una grande ammirazione per Ettore Bugatti e per tutta la tecnologia che lui seppe introdurre nella costruzione delle automobili. Quindi mia madre fu ascoltata. Non so, però… devo dire... mio padre [ripresa anaforica con pronome personale] si confidava con mia madre e ascoltava anche i suoi consigli: la teneva in considerazione».

 

“Enzo Ferrari” è l’antecedente di una catena anaforica formata da cinque riprese: sei in grado di riconoscerle? Cliccale e scoprirai alcuni tipi di ripresa anaforica.