, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Cronologia

La nascita a Cuba

1923

15 ottobre 1923 – Italo Calvino nasce a Santiago de Las Vegas (L'Avana); il padre è un agronomo originario di Sanremo, una cittadina della Liguria, la madre, botanica, proviene da Sassari, in Sardegna.

Il ritorno in Italia

1925

Un uragano distrugge la casa di Santiago de Las Vegas e la famiglia di Calvino fa ritorno a Sanremo.

Si iscrive ad Agraria

1941

Si iscrive alla facoltà di Agraria a Torino e poi a quella di Firenze.

Diventa partigiano

1943

Dopo la caduta del Fascismo e l'armistizio dell'Italia (8 settembre), per sfuggire al servizio militare nella Repubblica di Salò si unisce a un gruppo di partigiani della divisione Garibaldi.

A Torino

1945 - 1947

Si trasferisce a Torino, dove si laurea in lettere con una tesi su Joseph Conrad. Aderisce al Partito Comunista Italiano (P.C.I.) e inizia a collaborare con l'Unità, il quotidiano del P.C.I., con Rinascita, il mensile fondato da Palmiro Togliatti e col Politecnico, la rivista di politica e cultura diretta da Elio Vittorini. Con la casa editrice Einaudi pubblica Il sentiero dei nidi di ragno (1947), il primo romanzo, e Ultimo viene il corvo (1949), la prima raccolta di racconti.

Lavora per Einaudi

1950

Diventa redattore della casa editrice Einaudi.

Il primo romanzo

1952

Esce il romanzo Il visconte dimezzato.

Dirige la casa editrice Einaudi

1955

Diventa dirigente dell’Einaudi. Fino al 1983, pubblicherà tutti i suoi libri con questa casa editrice.

Esce dal Partito Comunista

1956

A causa dell'intervento armato dell'Unione Sovietica in Ungheria, Calvino esce dal Partito Comunista. Pubblica la sua raccolta di Fiabe italiane.

Un periodo di grande attività

1957 - 1963

Nel 1957 scrive i romanzi Il barone rampante e La speculazione edilizia; nel 1959 fonda con Vittorini la rivista letteraria Il Menabò e pubblica Il cavaliere inesistente; nel 1963 escono Marcovaldo e La giornata di uno scrutatore. Viaggia moltissimo, spinto dalla sua inquietudine e dalla curiosità di conoscere cose nuove.

L’amicizia con Che Guevara

1964

Torna a L'Avana dove conosce e stringe amicizia con il rivoluzionario argentino Ernesto Che Guevara. Qui si sposa Esther Judith Singer.

In Italia

1965

Calvino rientra in Italia con la moglie e si adopera per fondare l'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba. Nasce la figlia Giovanna.

Parigi e l’Oulipo

1967

Si trasferisce poi a Parigi dove entra a far parte dell'Oulipo, il Laboratorio di letteratura potenziale (Ouvroir de littérature potentielle) che accoglie matematici e letterati. Sono di questo periodo Le Cosmicomiche (1965) e Ti con zero (1967), Le città invisibili (1972), Il castello dei destini incrociati (1973) e Se una notte d'inverno un viaggiatore (1979).

Di nuovo in Italia

1981

Torna in Italia e due anni dopo pubblica l'autobiografia Palomar.

La morte improvvisa

1985

Colpito da ictus, muore a Siena il 19 settembre 198 mentre sta preparando un ciclo di lezioni per l'Università di Harvard che hanno per tema valori o qualità o specificità della letteratura. Gli appunti verranno pubblicati nel 1988 con il titolo di Lezioni americane.