, dopo l'accesso o la registrazione il tuo account verrà connesso.

Achille Beltrame, “Loden Dal Brun”, 1900

Achille Beltrame, “Loden Dal Brun”, 1900

Achille Beltrame, manifesto pubblicitario per la “Loden Dal Brun”, 1900.

 

L’origine del tessuto loden è medioevale, nato nelle regioni delle Alpi orientali e nelle montagne del Casentino, in Italia centrale. È un panno di lana cardata e follata fino all’infeltrimento, che rende il tessuto resistente e impermeabile. Loden è il nome in versione altoatesina.
La fabbrica Mossmer, di Campo Tores, produsse un tessuto di qualità più raffinata, usando una parte di lana merinos, tanto che questa straordinaria stoffa divenne adatta per abiti da caccia e di turismo in montagna. Quando Schio divenne la capitale italiana della lana, ad opera di Alessandro Rossi che, nel 1873, quotò in borsa la società Lanerossi, un’altra ditta di Schio, la “Loden Dal Brun”, ai primi del Novecento, si occupò della produzione e della commercializzazione di tessuti e confezioni nello speciale tessuto altoatesino.
La sua ragione sociale dice: “Loden Dal Brun, unici stabilimenti premiati e brevettati in Italia e all’estero per la fabbricazione di stoffe igieniche, impermeabili senza gomma, di perfetta traspirazione. Confezioni accurate ed eleganti per pioggia e bel tempo, raccomandate da celebrità mediche. Ulster, mantelli per signori, ufficiali, sacerdoti, ciclisti, alpinisti, cacciatori. Mantelline per signore”.
I modelli, l’eleganza del taglio della mantellina, l’accuratezza dei dettagli di confezione sono rappresentati dall’illustratore Achille Beltrame, nel manifesto pubblicitario del 1900. 
 
Fonte dell'immagine: arteliberty.it
Materiali collegati

Galleria:

Tags:

Chiavi di VIVIT: